Home » Novità » Appalti pubblici, bocciati i limiti italiani ai raggruppamenti di imprese
  • Appalti pubblici, bocciati i limiti italiani ai raggruppamenti di imprese

    La Corte Ue con Sentenza 10 ottobre 2013 – Causa C-94/2012ha statuito che è contraria al diritto Ue la normativa italiana in materia di appalti  pubblici nella parte in cui vieta ad un operatore economico, di avvalersi, per eseguire un appalto, di mezzi appartenenti ad uno o a svariati altri soggetti, eventualmente in aggiunta ai propri mezzi.